TOP

Morellino Di Scansano Castello Di Montepó 2009

Jacopo Biondi Santi, ultima generazione della famiglia che ha inventato il Brunello, ha acquistato negli anni ’90 la tenuta del Castello di Montepò, situata in Maremma a Sud di Grosseto e lontana da Montalcino, per perseguire il suo personale progetto: produrre vini più vicini alle esigenze del mercato senza però entrare in conflitto con l’immagine del Brunello di Montalcino, a cui il suo nome è strettamente legato. A partire dalla vendemmia 1991, Jacopo Biondi Santi ha prodotto il Sassoalloro, ricavato dalle stesse uve del Brunello ma vinificate in modo innovativo, per creare un vino di immediata prontezza senza perdere la caratteristica longevità dei grandi vini toscani. Altri crus si sono susseguiti al primogenito, come lo Schidione, prima vendemmia nel 1993, assemblaggio di grande potenza tra le uve Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Merlot. La composizione dei terreni, la varietà dei microclimi e la vicinanza del mare rendono la tenuta adatta alla realizzazione di vini di altissimo livello, pienamente espressivi delle grandi potenzialità vitivinicole del territorio maremmano.

1 disponibili

Descrizione

Tipologia: Vino Rosso
Classificazione: D.O.C.G.
Azienda: Castello Di Montepó
Anno: 2009
Regione: Toscana
Vitigno: 85% Sangiovese, 15% Cabernet Franc
Formato: 750 ml
Categoria: Morellino Di Scansano
Metodo di produzione: La Fermentazione dura per circa sei mesi in tini di acciaio inox. La vinificazione avviene In barriques di legni delle foreste di Tronçais per 12 mesi. A seguire l’ Affinamento minimo di 6 mesi in bottiglia.
Grado alcolico: 14%
Abbinamenti: Cinghiale in umido
Temperatura di servizio: 16-18°C
Il commento del Sommelier: Rubino intenso Al naso si esprime Elegante con note speziate e di vaniglia. Al palato buon Sapore Asciutto e caldo con attacco morbido Di buona persistenza.
Valutazione: Enoteca Corsi: 96/100