TOP

Vernaccia Di San Gimignano Lyra 2016

Il Podere Palagione si colloca sulle ultime colline del borgo medievale di San Gimignano lungo la panoramica strada Volterrana e come documentato presso l’archivio Vescovile di Colle Val d’Elsa, era già presente nell’anno 1594.
Il fondo faceva parte di quelle proprietà terriere che gravitavano attorno a “Castelnuovo di San Gimignano” ora chiamato Castel San Gimignano.
La costruzione del “Castello”, sulla cima del Monte Speculo, avvenne dal 1309 al 1320 e fu decisa e pagata dal libero “Comune” di San Gimignano affinché si opponesse a quello volterrano di Monte Miccioli e garantisse la linea di confine per il controllo sia della strada per Colle val d’Elsa che della famosa strada “Francigena”, assicurando così commercio e ricchezza a San Gimignano.
Il Castello fu più volte assediato, prima dai Volterrani e poi dai Visconti di Milano, ma mai conquistato.
A partire dalla seconda metà del 1500, con la sottomissione prima di Volterra e poi di Siena a Firenze, inizia la decadenza strategica di Castel San Gimignano e la sua conseguente trasformazione in borgo.
Oggi…
L’azienda, collocata sulla sommità di un poggio a 320 m. slm, ha attualmente una superficie aziendale di circa 40 ha. dei quali 10 a vigneto specializzato, 3 ad oliveto, 7 a noceto e ciliegieto ed i restanti a bosco e seminativo.

36 disponibili

Descrizione

Tipologia: Vino bianco
Classificazione:: D.O.C.G.
Azienda: Il Palagione
Anno: 2016
Regione: Toscana
Vitigno: 100% Vernaccia
Formato: 750 ml
Categoria: Vernaccia Di San Gimignano
Metodo di produzione: COLTIVAZIONE: Cordone speronato con 8-10 gemme – densità 5.000 viti per ettaro, resa circa 5000 litri ad ettaro.
VINIFICAZIONE: Macerazione prefermentativa a freddo per circa 48 ore. Pressatura soffice delle uve, chairifica statica del mosto, fermentazione a temperatura controllata di 16° C in vasche di acciaio.
AFFINAMENTO: Per circa 10 mesi sulle fecce fini in serbatoi di acciaio e per una minima quantità in piccoli fusti di rovere con batonnages settimanali. Una volta imbottigliato viene ulteriormente affinato per circa 12 mesi in bottiglia prima della commercializzazione
Grado alcolico: 14%
Abbinamenti: Risotto al tartufo
Temperatura di servizio: 6-8°C
Il commento del Sommelier: Colore giallo paglierino con riflessi dorati. note agrumate con cedro in evidenza piacevolmente integrate da sentori di pesca tabacchiera matura ed erbe di sottobosco. La speziatura, molto discreta, del legno, dona una sottile fragranza balsamica che con una sensazione minerale di grafite ne completa il bouquet. minerale, molto persistente, avvolgente e di grande spessore, piacevolmente equilibrato dalla caratteristica freschezza e sapidità.
Valutazione: Enoteca Corsi: 95/100